In inverno i cavalli bevono abbastanza?

 

Gorgo

 

Credo che finalmente un po’ di freddo stia arrivando. È stata un’inverno anomalo fino ad adesso, niente pioggia e sempre bel tempo con temperature gradevoli. Non che mi lamenti, perché quando si lavora con i cavalli e si sta all’aperto la maggior parte del tempo, quei periodi invernali interminabili di pioggia e brutto tempo sono davvero un incubo, ma non è comunque una situazione normale.

Dunque, anche se ancora di pioggia non se ne parla, l’inverno sembra arrivare e con lui anche il freddo. Vorrei quindi parlarvi di come normalmente i cavalli gestiscono la loro assunzione di acqua in questi periodi invernali, e del perché è importante che bevano a sufficienza.

Perché è importante sapere se un cavallo beve abbastanza?

Perché l’acqua è alla base del loro benessere: li tiene idratati ed è fondamentale per il corretto funzionamento dell’apparato digerente. Cavalli che bevono poco, infatti, vanno incontro ad una maggiore incidenza di coliche da costipazione.

Tutti sappiamo che i cavalli normalmente bevono ogni giorno grandi quantità di acqua, quantitativo che varia notevolmente dall’estate all’inverno, proprio perché essendo animali che sudano molto e che con il sudore perdono grosse quantità di liquidi e sali minerali, in estate i loro fabbisogni aumentano notevolmente. Come d’altra parte succede anche a noi umani, che in estate abbiamo bisogno di bere di più.

Studi hanno evidenziato come un cavallo beva in media dai 15 litri ad addirittura più di35 litri al giorno, nei periodi più caldi e di lavoro più intenso.

Questo per evidenziare come sia importante per la buona salute del cavallo permettergli di bere lasciandogli a disposizione, sia in box che al paddock, sempre acqua pulita e fresca.

Ricordatevi che se l’acqua nella beverina o nel contenitore dove abitualmente beve il vostro cavallo, è sporca e ha un cattivo odore, il cavallo berrà solo se ha tanta sete un quantitativo di acqua minimo e dunque insufficiente.

Alcune ricerche e dati statistici sull’incremento di coliche da costipazione durante i mesi invernali, hanno evidenziato che in inverno i cavalli bevono meno acqua rispetto ai loro reali fabbisogni, probabilmente a causa della temperatura fredda dell’acqua.

Chiaro che se avete cavalli che vivono al paddock, è importantissimo stare attenti che l’acqua da bere non sia completamente gelata, perché in quel caso non potranno proprio bere e dunque non copriranno per niente i loro fabbisogni. Per questo motivo esistono delle beverine da esterno con dentro delle resistenze elettriche, in modo che l’acqua dentro non geli e il cavallo si possa sempre abbeverare.

Ma se nei periodi più freddi lasciassimo a disposizione dei cavalli anche dell’acqua tiepida?

Questa è proprio un’ottima idea ed è un sistema che io utilizzo sempre per i cavalli che sono ricoverati nella mia clinica, anche se non vivono costantemente al paddock. Anche se non tutti i cavalli la amano, posso dirvi per esperienza che molti, quando fuori è tanto freddo e di conseguenza lo è anche l’acqua da bere, l’acqua tiepida la gradiscono molto. Fornirgliene un secchio un paio di volte al giorno, può essere addirittura risolutivo per quei soggetti che tendono a fare di frequente coliche da costipazione.

Ma cosa dicono le prove scientifiche e i dati statistici?

Al di là della mia esperienza personale, è giusto conoscere che tipo di osservazioni hanno fatto anche colleghi che hanno intrapreso dei veri e propri lavori scientifici su questo argomento.
Varie ricerche hanno evidenziato una cosa a mio parere molto interessante: se alla maggior parte dei cavalli lasciate la possibilità di scegliere tra l’acqua tiepida e quella fredda, molti sceglieranno quella fredda, anche se in quel momento quella tiepida gli sarebbe più congeniale. Di acqua fredda ne berranno, infatti, molto meno in quantità ma la preferiranno comunque all’acqua tiepida.

Se invece gli lasciate a disposizione solo acqua tiepida togliendo quella fredda, la berranno volentieri e in una quantità maggiore. Questo è dovuto, con molta probabilità, a 2 motivi:

  • Normalmente per soddisfare la sete bisogna bere più acqua tiepida che acqua fredda.
  • Bere l’acqua tiepida è un po’ come bere un the o una cioccolata calda in una baita di montagna, molto piacevole quando la temperatura esterna è molto fredda.

Anche se non esistono prove scientifiche, gli etologi possono spiegare il perché i cavalli preferiscano comunque l’acqua fredda a quella tiepida, osservandone il comportamento in natura. Infatti, per salvaguardare il loro benessere, i cavalli hanno l’istinto innato di abbeverarsi dove l’acqua è corrente e dunque più fresca e sicuramente meno contaminata e quindi meno rischiosa per la loro salute.

Infatti, il maggior numero di cavalli che preferiscono, a possibilità di scelta, l’acqua fredda a quella tiepida sono quelli che vivono al paddock giorno e notte e che sono quindi abituati ad autogestirsi. Per esperienza posso dirvi che la maggior parte dei cavalli sportivi che invece vivono in scuderia, se fuori è molto freddo, gradiscono molto bere acqua tiepida.

Generalmente in scuderia fornire acqua tiepida in un secchio non è molto complicato, può  essere invece più difficile portarla al paddock soprattutto se è distante dalla fonte di acqua calda. In quel caso vi consiglio di proporre al cavallo di bere acqua tiepida prima di uscire e non appena rientra in scuderia e di tenere in considerazione che, se fuori ha il fieno a disposizione, i suoi fabbisogni di acqua saranno superiori.

Resistenza scalda acqua
Un attrezzo utile a scaldare l’acqua per i cavalli dove c’è solo la corrente elettrica

Se in scuderia o nei pressi del paddock non avete acqua calda ma avete invece la corrente elettrica, esistono delle utilissime resistenze da lasciare nel secchio di acqua fredda qualche minuto per scaldare l’acqua (http://ebay.eu/1kkrHBw).

Ai cavalli che proprio non ne vogliono sapere di bere acqua tiepida si possono comunque fornire, almeno una volta al giorno, del pastone o delle barbabietole che allungandosi con almeno 3 l di acqua calda forniscono una fonte aggiuntiva di fibra (ottima per la salute dell’apparato digerente) e anche di acqua calda.

 

Dott. Carlotta Caminiti

Share this post

Chiudi il menu
×
×

Carrello

Psicologia&Comportamento - 3 eBook GRATIS

Nei 3 eBook troverai:

  • Come si sono evoluti i cavalli nei secoli
  • Le caratteristiche dei cavalli moderni
  • Le loro necessità fondamentali
  • Come soddisfarle anche in scuderia
  • I problemi gestionali più comuni
  • Come ovviare alla maggior parte dei problemi fisici e comportamentali dei cavalli