SLOW FEEDING

IL SISTEMA PIÙ NATURALE PER SOMMINISTRARE
IL FIENO AI CAVALLI

Il fieno

L’alimentazione del cavallo è basata su fibra e concentrati. La fibra in natura i cavalli l’assumono soprattutto attraverso il mangiare l’erba continuativamente per anche 18 ore al giorno, ma per i nostri cavalli scuderizzati la prima fonte di fibra è proprio il fieno, la componente più importante dell’alimentazione di questi animali, che hanno un unico stomaco e un intestino lungo molti metri. Una quantità di fibra insufficiente nella dieta è alla base di seri problemi di salute a carico dell’apparato gastroenterico, come ulcere gastriche e coliche intestinali.
Ogni 
giorno un cavallo dovrebbe mangiare almeno il 10% del suo peso vivo di fieno, suddiviso in 3 o più pasti. Quindi ad un cavallo di 500 kg bisognerebbe somministrare almeno 10 kg di fieno e questo in molte scuderie non avviene predisponendo il cavallo, anche
alla noia e allo stress che
ne deriva.

Fieno
Pina
Leonida 2

Cos'è lo Slow Feeding?

Con queste reti, appese nei box o nelle capannine, che riempiamo con circa 10-15 Kg di fieno, i cavalli sono incentivati a mangiare  il fieno a disposizione più lentamente, mimando così il naturale comportamento che avrebbero in natura. La razione di fieno che mangiano dalla rete è la stessa di sempre, ma il tempo impiegato per finirla è sicuramente superiore. Questo è straordinariamente importante per limitare numerose ore consecutive di digiuno, soprattutto durante la notte, alla base di moltissimi casi di ulcera gastrica. Infatti, se lo stomaco di un cavallo rimane vuoto per diverse ore, l’acidità si alza molto e questo crea diversi dei problemi di salute che si riscontrano maggiormente nei cavalli che vivono in box per la maggior parte del tempo, senza avere mai accesso al paddock.

Chi non ha mai dovuto trattare il proprio cavallo in attività per problemi di stomaco?

Come si utilizzano le reti?

Le reti si appendono nel box o nelle capannine con delle semplici catenelle che scendono dall’alto
e dei moschettoni oppure, in una maniera più  provvisoria, con una corda appesa ai pilastri o alle grate alte del box. L’altezza naturalmente dipende dal cavallo, non dovrebbero essere troppo alte, ma neanche troppo basse.
Ogni mattina le stacchiamo e le riempiamo bene con una quantità di fieno che dovrebbe durare per l’intera giornata. Ciascun cavallo a seconda della razza, dello stato di nutrizione e delle sue caratteristiche personali avrà una dose giornaliera personalizzata di fieno che sarà uguale tutti i giorni.
Solitamente alla sera, se vediamo che nella rete è rimasto poco fieno, facciamo un aggiunta in modo che durante la notte non rimangano troppo a lungo senza.
A cavalli particolarmente golosi ed irruenti con il mangiare, le chiudiamo dove si riempiono con dei moschettoni in modo che non riescano a “pescare” tutto il fieno dall’alto per magari tirarlo fuori e buttarlo a terra.
Queste reti che facciamo fare noi in Italia, sono costruite con un materiale molto resistente, sono facili da riempire e da utilizzare e hanno la misura  dei fori migliore per fare in modo che  il cavallo mangi serenamente senza fare troppa fatica.
La misura che utilizziamo di più in scuderia per la maggior parte dei cavalli è la 110 x 90  che contiene  circa 15 Kg di fieno.  Per i Pony, i Quarter Horse e i cavalli a dieta
usiamo quella più piccola, la 90 x 90.
Mentre dentro le capannine dove ci
stanno più cavalli utilizziamo quella
che contiene il doppio del fieno,
circa 25 Kg, la 180 x 90.

Rete 2
Angelo 2
Rete capanna
Rete particolare

Ma ai cavalli piace mangiare dalla rete?

I cavalli quando si sono abituati mangiano volentieri dalla rete. Generalmente, quando la rete è piena di fieno, amano mangiare dall’alto, ma poi via via che il fieno diminuisce sono costretti a prenderlo attraverso i buchi della rete, rallentando molto l’assunzione. Con il passare delle ore la rete si svuoterà gradualmente e il cavallo avrà sempre qualcosa da piluccare, senza che il suo stomaco rimanga vuoto per troppe ore.

Con le reti da Slow Feeder si hanno meno sprechi, si risparmia e i cavalli saranno più sereni e con meno problemi di salute.

Cavallino rosso

Vorresti anche tu una rete da Slow Feeding per il tuo cavallo?

In commercio si possono trovare molte reti diverse, per prezzo, fattura e dimensione, ma dopo averne provate diverse e aver valutato i pregi e i difetti di ognuna ho cercato di indirizzare il produttore su materiali resistenti e reti adatte alle necessità dei cavalli, sia per la capienza che per la misura dei fori. Naturalmente tenendo un prezzo non eccessivamente alto, ma che allo stesso tempo valga l’attenzione e il materiale con cui vengono costruite.

Copyright 2018 © All rights Reserved. Uomo-cavallo: il blog (dott. Carlotta Caminiti)
Centro Veterinario Le Cicogne

×
×

Carrello